Project Management, Start-up aziendale, Formazione, Finanziamenti europei, Gare e Appalti

Bandi

Umbria: sostegno ai giovani imprenditori

Le Province di Perugia e di Terni comunicano che sono stati riaperti i termini di presentazione delle domande di ammissione alle agevolazioni previste dalla Legge regionale 12/95 per favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali.

Chi può partecipare?

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese con sede legale, amministrativa ed operativa nelle Province di Perugia e di Terni in possesso dei seguenti requisiti amministrativi:

  • I titolari delle imprese individuali devono avere un’età compresa tra i 18 e 35 anni;
  • Per le società, i soci di età compresa fra i 18 e i 35 annidevono:o rappresentare almeno il 50% del totale dei soci;o essere titolari di quote o di azioni per almeno il 50%del Capitale Sociale;o avere residenza nel territorio della Regione Umbria.

La data di costituzione delle imprese non può essere anteriore di 365 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Cosa viene finanziato?

Sono ammesse a contributo la costituzione e l’avvio di imprese già giuridicamente costituite e composte da giovani, volte alla produzione di beni e alla fornitura di servizi, compreso il commercio e i servizi alla persona.

Quanto viene finanziato?

Gli aiuti previsti dalla L.R. 12/95 consistono in:

  • Contributi in conto esercizio finalizzati:o alla copertura integrale degli oneri sostenuti per la costituzione dell’impresa, sino ad un massimo di 1.300 euro;
  • alla copertura fino ad un massimo del 50% dei costi sostenuti nel primo anno di attività e comunque per un importo non superiore a 10mila euro relativamente a spese di locazione di immobili strumentali all’attività di impresa, oneri finanziari derivanti da operazioni di finanziamento a breve termine, acquisizione di servizi di consulenza specialistica;
  • alla copertura integrale, nel limite massimo di 7.000 euro, dei costi sostenuti per la concessione di garanzie sui finanziamenti bancari.
  • Interventi tesi ad agevolare l’investimento per acquisto macchinari, attrezzature, impianti, brevetti, licenze, marchi, nonché per ristrutturazione di fabbricati strumentali:o anticipazione fino ad un massimo del 75% degli investimenti e comunque per un importo degli investimenti non inferiore a 16.001 e non superiore a 66.666 euro;o contributo per l’abbattimento nella misura massima dicinque punti del tasso di interesse su finanziamenti bancari a medio e lungo termine per investimenti compresi tra 66.667,67e 130mila euro.
  • Contributi per la riduzione del 50% dei costi del personale nell’ambito di progetti diretti alla tutela, valorizzazione e fruizione dei beni culturali e ambientali nonché alla gestione dei servizi culturali e degli impianti sportivi, la cui esecuzione si configuri come attività di pubblico servizio;
  • Contributi volti all’abbattimento del 25% dell’onere per unità di lavoro impiegata in interventi di lavori socialmente utili.Le imprese interessate possono inviare la domanda di contributo all’Amministazione provinciale competente.

Presentazione della domanda

La prima scadenza per la presentazione delle domande è fissata al31 dicembre 2013. A decorrere dall’anno 2014, sono previste trescadenze tecniche annuali: 30 aprile, 31 agosto e 31 dicembre di ogni anno.

Per ulteriori informazioni

Per saperne di più
E’ possibile contattarci cliccando qui.